title image

Chi Siamo

“GIO CREAZIONI” è un marchio giovane che racchiude in se tanti significati. L’idea del nome all’interno di una linea stilizzata che racchiude nella fattezza la Sicilia è un connubio di originalità e coincidenze.


“GIO” deriva per la giovane designer e per il suo ragazzo Simone dall’abbreviazione di “GIOia” questo nobile appellativo di cui si sono appropriati dal momento che si sono conosciuti. Per loro la “GIOIA” rappresenta quella piacevole emozione che si prova quando si crede con certezza che uno scopo personale molto importante si sta realizzando.  “GIO” non diventa solo espressione letterale ricca di emozione; riesce  in questo brand a far emergere ancora una volta la bellezza e il gusto della nostra amata Sicilia: da un lato l’Etna che con il suo pennacchio di fumo e cenere viene celebrato come il più alto vulcano attivo in Europa e dall’altro la ruota del “carretto Siciliano” che con le sue infinite e sgargianti colorazioni rappresenta l’icona per antonomasia della tradizione e della cultura Siciliana.


“GIO” coincide con l’abbreviazione del suo nome. In realtà il suo nome presenta una discordanza tra il documento anagrafico (GIOvanna) e la conoscenza pubblica (Maria Rita).


L’abbreviazione risulta davvero ricca di interpretazioni in quanto coincide con l’inizio di “GIOielli”.


Gioielli che riescono a celebrare la perfezione del Made in Sicily affinchè diventi simbolo di eccellenza e originalità in tutto il mondo.


Musa ispiratrice è la mia Terra: la Sicilia, da cui traggo importanti spunti e idee per i gioielli che vado a realizzare, ripercorrendo la storia, le bellezze e le tante peculiarità che questa isola offre. È il forte e stretto legame con questa terra considerata da sempre luce del mediterraneo che da l’input alla nascita di questa grande passione verso l’affascinante mondo della creatività.


Nata e da sempre vissuta a Prizzi (piccolo paesino siculo di 4.011 abitantisito al centro della Sicilia Occidentale, a metà strada tra Palermo e Agrigento che con i suoi 1045m s.l.m. risulta tra i 9 comuni della Sicilia, il cui centro è situato ad oltre 1000 metri di altitudine), umile ma allo stesso tempo tenace, intraprendente e determinata Giovanna o per tutti conosciuta come Maria Rita ama vedere le cose per quello che sono, senza filtri; si laurea in Economia Aziendale ma da sempre mostra interesse per l’arte e la creatività nelle sue molteplici sfaccettature.


Decide di dedicare parte del suo tempo libero alle creazioni di gioielli, autodidatta, diventando designer di se stessa. Crea così i suoi primi bijoux quattro anni fa.


Gli amici, i familiari, i luoghi e i momenti giusti hanno determinato in lei consapevolezza e autostima in quanto dunque “GIO CREAZIONI” è il punto di arrivo di un lungo percorso personale in cui confluiscono sia elementi di natura pratica legati ai citati lavori hobbistici artigianali fatti per tempo sia elementi di natura psicologica e di convincimento da parte di Simone, parte essenziale di questo brand. Il quale racconta che questo è un progetto fortemente voluto da parte sua  “ho sempre creduto nelle sue capacità, volevo che la sua passione per il suo hobby, che la sua fantasia insieme al suo spirito creativo prendessero forma e si concretizzassero in un vero e proprio progetto. È stata questa la vera svolta creativa”.


GIO CREAZIONI” nasce come una sfida, come un’avventura. Il suo obiettivo è quello di creare gioielli che rispecchino veramente la perfezione del Handmade Siciliano con delle creazioni particolari, un po diversi dagli schemi e dallo standard comune, ma soprattutto dei gioielli  che meditino su due filoni : da un lato accessori moda attenti alla tradizione Siciliana e che riescano a contemplare i rituali locali prizzesi, dalle manifestazioni del sacro e del profano famosi in tutto il mondo che si celebrano durante la settimana santa per poi culminare nel giorno di Pasqua con il famoso Ballo dei Diavoli “U BALLU DI DIAVULI” una tradizione folcloristico-religiosa, alle usanze e folklore tipici delle ruralità paesaggistiche d’effetto prizzese; dall’altro accessori moda di ottima fattura qualitativa, le quali oltre a richiedere impegno costante, amore e passione possano richiedere competenza e professionalità cercando di portare idee nuove e innovative sul settore orafo. Ingredienti questi essenziali ed utili per rendere ogni creazione unica ed esclusiva in quanto interamente realizzati a mano. In primo luogo ogni creazione inizia con un’attenta scelta del “particolare” spesso in ceramica, si tratta della pregiata ceramica di Caltagirone lavorata e dipinta a mano spesso impreziosita da particolari in lustro d’oro terzo fuoco che esaltano la perfezione delle piccole miniature dalla coffa alla ruota del carro siciliano senza tralasciare gli agrumi, il ficodindia, i famosi mori e i paladini dell’opera dei pupi; di questi troviamo diverse fattezze umane sia per il colore della pelle, sia sui vari decori nonché colori che impreziosiscono i loro abiti. Ogni creazioni risulta essere esempio di estro e di accurata ricerca di materiali. Oltre alla ceramica spesso viene usata la resina ceramizzata e il legno di betulla che una volta fatti i giusti abbinamenti insieme alle pietre preziose e semipreziose quali: l’agata botswana e muschiata, l’angelite, l’ematite, la corniola, il diaspro, fluorite, giada, granato, howlite, lapislazzuli, labradorite, madreperla, marcasite, l’occhio di gatto , l’occhio di tigre, l’opale, ossidiana, la pietra del sole e della luna, il quarzo, topazio ed ambra e agli elementi dorati in zama, ottone e argento dorato 925 danno vita alle creazioni più uniche che rare nel loro genere e stile. Chiudono il cerchio le perle di acqua dolce, le perle di Maiorca e quelle scaramazze insieme al corallo e al corallo di bambù elementi essenziali ed insostituibili in ogni creazione.


Particolare importante nelle creazioni di questo brand acquisisce la lava dell’Etna, la tipica pietra nera porosa inizialmente utilizzata in edilizia soprattutto per la pavimentazione delle strade urbane e rurali e la carta che saggiamente lavorata e dipinta riesce a mostrare ancora una volta l’attaccamento di questi giovani ragazzi al loro paese Prizzi.


“La Sicilia è il nostro mondo e vogliamo anche noi poter dare del nostro. Noi  crediamo, che le nostre creazioni, possano portare in giro pezzi del nostro paese, di storie, di amori, di folklore, di sapori, di profumi, di odori e colori che rispecchino in pieno il gusto della nostra amata Sicilia e contribuire  a far crescere questo progetto ricco di tanto entusiasmo e al tempo stesso capace di nutrire tanta curiosità”.


Il loro obiettivo è di proporre a livello internazionale la possibilità di ammirare i fantastici murales presenti sul territorio, da una prospettiva artistica  diversa: da quelli più vecchi fatti nel lontano 1989 nel famoso Spiazzo Sparacio a quelli più recenti i quali contano solo pochi anni di vita, nati da un progetto fortemente voluto  dal giovane Dott. Dave Atkinson; il texano che si innamora di Prizzi e che decide di contraccambiare l’ospitalità ricevuta finanziando la creatività artistica di tre grandi street art americani per la realizzazione di ben 6 Murales presenti sul territorio su grande scala, nonché del docu-film premiato al West Texas Film Festival in Odessa, Texas dal titolo “Dallas in Prizzi”.


Spero tanto che il nostro impegno, la nostra passione e la nostra creatività insieme possano far incontrare tradizione, innovazione, sviluppo ed unicità per la nostra terra, per il nostro paese in quanto la Sicilia è il mio mondo e spero poterla promuovere anche con i miei gioielli portando in giro pezzi di scenari Siciliani:


“Voglio che con i miei gioielli ogni donna non riconosca in essi l’idea del lusso legato al materialismo, ma piuttosto che ogni creazione, che ogni gioiello diventi parte emozionale ed espressiva di ogni donna e che ognuna di esse indossandole possa stabilirne una relazione e che possa sentirle come parte di sé, facenti parte della propria vita o semplicemente della propria identità”